Le 5 buone maniere in palestra

Le buone maniere in palestra?

1)Il saluto,

Siamo in un luogo pubblico, per alcuni come me e altri e’ una chiesa o una biblioteca dove trovare risposte, per altri un luogo di aggregazione. Resta il fatto che che anche se sei un veterano, un novizio,in sovrappeso, sottopeso tutti meritano un saluto e un sorriso

2) L’asciugamano

Premetto che la doccia nelle calde giornate estive è il massimo che si può avere. Ma siamo lì a sudare come criceti sul tapisroullant o a fare superserie e giantset come piovessero, ma l’amico asciugamano ci rende come un vikingo che merita il suo Valhalla.

3)sguardo da maniaco

Ecco questa si può evitare, siamo lì per faticare, e capisco che le tentazioni siano tante, a volte troppe. Però stare in fissa con la bava alla bocca dietro a qualche ragazza che fa squat o stacchi rumeni non è proprio bello.

4)Aiutare il prossimo

Se sei in difficoltà con la panca ti piacerebbe che ti diano una mano? A tutti piace essere aiutati su un massimale o all’ultima strenuante serie.. Guardati intorno aiuta gli altri e verrai aiutato

5) rispettare le idee altrui

La palestra è un mondo variegato chi fa Bodybuilding chi powerlifting chi fa calisthenics chi funzionale ecc ecc chi resta natural chi fa uso di doping, chi cresce muscolarmente infretta e chi no. Tutto parte dal rispetto, ogni filosofia e ogni ramo di questo sport ha pregi e difetti. Rispetta chi si allena e ha voglia di migliorarsi perché, di fondo, è quello che vogliamo tutti entrando in palestra.

Consigli per mettere su muscoli

Consigli per mettere su muscoli? Vediamo insieme alcuni punti cardine da tenere in considerazione se si vuole aumentare l’ipertrofia muscolare.

A confronto due icone il dr. Eric helms e Frank Zane

I fattori per una buona ipertrofia muscolare sono molteplici ma connessi tra loro cercherò di elencarne alcuni più rilevanti.

Per costruire muscoli bisogna innanzi tutto essere in surplus calorico, il che vuol dire mangiare una quantità di calorie superiore al fabbisogno giornaliero e costante nelle settimane. Come sapere il tuo fabbisogno? Per avere una idea approssimativa puoi calcolare il tuo tdee(https://tdeecalculator.net/) . Specifico anche che il junk food non è una buona idea per stare alti in calorie. Si parla sempre di cibi di alta qualità.

Il volume di allenamento è un altro fattore di rilievo.

Quanto è il volume ideale per crescere? E’anche questa una domanda da un milione di dollari, è soggettivo e in evoluzione con il progresso dell’individuo. La cosa importante è il volume su esercizi multiarticolari che ti permettono di reclutare più fibre muscolari e, imparando un gesto e ripetendolo più volte migliorerà anche il snc (sistema nervoso centrale) importante per avere la famosa connessione mente muscolo o detta anche propriocezione.

In questa foto Hafthor Bjornsson

La scheda va cambiata spesso? La risposta come piace dire a me e’ NI. Una scheda deve avere un suo ciclo, una durata e obbiettivo specifico. Una volta che non produce più risultati va cambiata, ovvio che cambiarla ogni 3 settimane non ti darà benefici, come una settimana in più non ti fa perdere guadagni muscolari.

Il peso sul bilancere è importante? Si lo è, inutile che ci giriamo intorno ma prima di aumentare il peso sul bilancere va imparata la tecnica. Poi gestiamo un carico allenante sempre maggiore, di conseguenza progrediamo con una giusta esecuzione coinvolgendo i muscoli che devono crescere.

Allenare la forza può essere utile? Certo va inserita nei protocolli e coltivata nel tempo. Più il carico allenate diventerà importante più gestire il carico acquisito in termini ipertrofici porterà guadagni.

E poi il mio punto preferito:

L’aderenza. Un protocollo di allenamento anche se fatto benissimo calcolato con percentuali, rpe, cedimento o che dir si voglia, se non riesci a terminare la seduta non va bene. Se non riesci ad allenarti in quei tempi o quei giorni a settimana non porterà frutti. Perché siamo uomini e abbiamo bisogno di tempo per ogni cosa. I muscoli per crescere hanno bisogno di allenamento come di riposo. Non ammazzati in palestra 7 giorni a settimana producendo effetti negativi sui tuoi muscoli e sulla tua vita.

Anche i fattori esterni vanno valutati come stress famiglia lavoro. Come avrai capito la strada non è semplice ma di certo non impossibile, bisogna mettere un piede dietro l’altro e con costanza la versione migliore di te stesso/a arriverà senza ombra di dubbio.

Grazie per avermi dedicato il tuo tempo!

Dieta estrema? Low carb? Funziona su un fisico natural?

DIETA ESTREMA? LOW CARB? La mia risposta è: NO. Il problema più grande per le persone comuni è l’aderenza alla vita reale e alle necessità di tutti i giorni, cosa da non trascurare. Può una persona mantenere un equilibrio stabile emotivo e lavorativo facendo una dieta drastica? La risposta è ancora NO. Ci sono tante soluzioni e tante risposte per quanto riguarda la dieta per chi pratica sport. Carenza di glicogeno costante e prolungata non vi farà diventare definiti o scolpiti almeno che la tua dieta non sia chetogenica, ma è una storia ancor più complessa… La cosa più giusta oltre che farvi seguire da un dietologo che, a parer mio, sono soldi investiti bene se si tratta di un professionista, e’ avere una concezione di palestra differente dal “no pain no gain” . Va intesa come benessere di livello complessivo tra ciò che è la vita reale, ciò che può dare una alimentazione sana e quello che può dare l’allenamento. La risposta tra le righe alla domanda non è trovare una soluzione per l’estate, ma uno schema mentale e fisico adeguato alla tua persona, un progetto su lungo termine dove il protagonista sei tu.